mercoledì 19 settembre 2007

La scomparsa delle parole



Il progetto Enduring Voices , condotto dalla National Geographic Society in collaborazione con il Living Tongues Institute for Endangered Languages si stà occupando di preservare le lingue nel mondo tra le varie culture.



Secondo i recenti studi si stima che ogni 14 giorni una lingua muore e dal 2100 più della metà delle 7000 lingue parlate nel mondo attualmente scomprariranno perdendo cosi patrimoni culturali. Una lingua infatti definisce una cultura attraverso la gente che la parla. Molte volte è difficile trovare una traduzione appropriata per poter descrivere situazioni oppure una idea culturale.


Molte lingue native hanno culture orali ricche di storie, canzoni e dati storici che passano da generazione a generazione senza avere una forma scritta. Con l'estinzione della lingua una intera cultura è persa. Molte popolazioni indigene integrate con il mondo naturale hanno profonde conoscenze riguardo le terre in cui vivono, l'ecosistema fatto di animali e piante e in molti casi non ancora documentati dalla scienza.



Studiare le lingue indigene quindi avvantaggia gli sforzi ambientali di conservazione aumentando la nostra comprensione di come gli esseri umani comunicano e memorizzano la conoscenza. Ogni volta che una lingua muore, perdiamo l'occasione di sapere cosa i nostri cervelli possono fare.



Alcuni linguaggi vengono persi gradualmente nelle culture bilingue, a causa del lento imporsi del codice più forte, nella maggior parte dei casi si tratta di lingue parlate solo da nativi e popolazioni indigene la cui cultura è stata cancellata dai colonizzatori. In altri casi come la siberia è il governo ad imporre l'uso dell'idioma nazionale o regionale alle popolazioni che parlano lingue minori. Infine, se si pensa che gli 83 linguaggi più diffusi al di là dei confini nazionali sono parlati dall'80% della popolazione mondiale, si ha un'idea ancora più chiara di quanto siano deboli le lingue non globalizzate. La scomparsa di una lingua e quindi di una cultura ha sempre fatto parte della nostra storia ma il tasso della scomparsa di lingua è accelerata drammaticamente negli ultimi anni.


Ci ritroveremo con un mondo sempre più globalizzato a parlare sempre meno lingue e una concezione del mondo meno variegata perdendo le varie pecularità che ci contraddistinguono.



Riferimento: 1

Nessun commento:

Posta un commento