Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2007

La notte più lunga

Ovvero il Solstizio Invernale, oggi, 21 Dicembre.
Una volta lo si festeggiava accendendo un fuoco ora lo si fà accendendo le luci e lo si chiama Natale per celebrare la nascita di Gesù 4 giorni dopo.
Dal 20 al 24 dicembre sembra che il Sole, nel suo moto apparente, si fermi (Solstitium significa “Sole fermo”): è quindi il momento del massimo declino dell’Astro. Il 24 sembra riprendere il suo cammino, ogni giorno un pò più verso l’alto fino al Solstizio Estivo. Una notte magica.
La stessa magia che ha unito tante popolazioni in festeggiamenti e celebrazioni durante la nostra storia:
3.600 anni fà veniva festeggiata in Persia la nascita di Mitra, figlio del Sole. In Egitto si ricordava la nascita di Osiride e di suo figlio Horo. In Babilonia si festeggiava il dio Tammuz, unico figlio della dea Istar rappresentata con il bimbo in braccio e con una aureola di dodici stelle attorno alla testa: l’icona della madre con il figlio neonato risale alla notte dei tempi ed ha sempre simboleggiat…

La rivolta dei Lakota

Riporto di seguito l'articolo preso da Peace Reporter:

"Gli indiani Sioux Lakota dicono basta. Dopo 150 anni dalla firma dei trattati fra la popolazione nativa e il governo degli Stati Uniti, i capi della gloriosa tribù hanno deciso di “non essere più cittadini Usa”. Il motivo? Il governo di Washington nel corso degli anni, dicono i capi tribù, non ha rispettato i trattati e ha fatto di tutto per “rubare la nostra cultura, le nostre terre e la nostra capacità di mantenere il nostro stile di vita”. Dunque, hanno aggiunto, le firme apposte sui trattati “non sono altro “che parole senza senso su carta priva di valore” e per questo non avrebbero validità. Inoltre, fa sapere Russel Means, attivista nativo appartenente ai Sioux Lakota, “non siamo più cittadini Usa e tutti coloro che vivono nell'area dei cinque Stati del nostro territorio sono liberi di unirsi a noi”. E sono previste anche delle novità. Chi deciderà di rinunciare alla nazionalità Usa otterrà una nuova patente di …

¡Que desmadre!

Fiera Internazionale di Queretaro, ultimo giorno, domenica, una marea di persone. La fiera è davvero grande sinceramente non me l'aspettavo cosí. Qualche foto per rendere l'idea.

Scarpe

Mi rendo conto vedendo i posts di questo blog che ho parlato davvero poco della mia passione per la corsa che ormai mi segue da diversi anni. Oggi ho voglia di parlare delle mie scarpe con le quali vado a correre. Fondamentali e peculari per i diversi tipi di movimento e terreni considerando le qualità tecniche che ognuna di esse racchiude. Sono le mie compagne di ritmo. Quel ritmo che tanto mi piace e che ospita situazioni e luoghi.

Nessun interesse a fare pubblicità gratuita ma solo voglia di compartire le mie abitudini con ciò che calzo in questi giorni mentre corro. Poi se possono essere di aiuto le prossime informazioni ancora meglio.

Inizio da lei, la ultima arrivata, la Saucony Pro Grid 5


Finalmente si può trovare questa marca anche qui in Messico; la mia favorita per quanto riguarda la buona calzabilità. L'unica pecca è che si consumano rapidamente. Comprate da pochissimi giorni spero che mi daranno tante soddisfazioni.

Nike Air Trail Pegasus +


Attualmente è la scarpa che utili…

Dale, dale, dale...

"Dale, dale, dale, no pierdas el tino, porque si lo pierdes, pierdes el camino. Dale, dale, dale, no pierdas el tino, mide la distancia que hay en el camino. Dale, dale, dale, no pierdas el tino, porque si lo pierdes, pierdes el camino. Dale, dale, dale, dale y no le dio, quiten le el palo porque sigo yo"
Si dice che in Messico ci sia una festa per ogni giorno dell'anno tra le varie città e i vari paesi. La stragrande maggior parte sono feste legate alla religione e conservano un folklore e un calore umano particolare.

Dicembre è il mese della Virgen de Guadalupe, della Navidad (Natale) sinonimo de Las Posadas.

Prima dell'arrivo degli spagnoli in Messico, nel periodo che andava dal 7 al 26 di Dicembre, si celebrava una tra le principali feste: quella dedicata al Dio della guerra Huitzilopochtli. Per questa ragione e approffitando delle coincidenze delle date i primi evangelizzatori sostituirono il Dio preispanico con Giuseppe e Maria per mantenere così la celebrazione…

Saliscendi

Oggi proprio non avevo nessuna voglia di fare niente. Questa mattina io e Perla abbiamo accompagnato alla Terminal de autobuses una nostra amica che ha trascorso qualche giorno qui con noi. Abbiamo poi fatto qualche ora tra i vari negozietti nel centro di Queretaro. Ritornato a casa voglia di correre.. zero. Verso le 5 del pomeriggio però mi sono deciso a tentare perlomeno di fare un'oretta visto e considerato che da quando ho incominciato questa storia del cambio della casa, cioè all'incirca due mesi fà, la qualità della mia corsa è un pò scesa: stò correndo 2-3 volte alla settimana per una mezzoretta o 45 minuti. Oggi, stranamente, visto la svogliatezza con cui ho iniziato la giornata, sono riuscito a correre abbastanza da ritenermi molto soddisfatto tra i vari saliscendi delle montagne che si trovano nei dintorni con una altezza variabile tra i 1800 e 1900 metri di altitudine. Finalmente un segnale serio, un impulso che mi era mancato da un pò di mesi a questa parte che mi …

Vacas, gallos y diversion

È iniziata qui in Queretaro lo scorso 30 di novembre e proseguirà fino al 16 dicembre la Feria Internacional de Queretaro 2007, una esposizione vera e propria del bestiame nata inizialmente per dare modo di esporre i propri capi di allevamento con l'obiettivo di migliorarne la qualità. Un appuntamento molto importante considerando che tutti ne parlano in questa città.

Questa fiera, nata nel 1923, rappresenta un ulteriore testimonianza riguardante la storia dell'allevamento Queretano, un patrimonio culturale che si rinnova ogni anno. Una occasione insomma che riunisce e che serve a gratificare il lavoro, la dedicazione, lo sforzo e l'amore che generazioni di allevatori hanno plasmato in questo territorio; per questo, per festeggiare, sono anche presenti in tutte questi tipi di fiere (conosciute nella repubblica Messicana come Palenques) anche altri eventi come ad esempio concerti, stands gastronomici dove si può mangiare davvero con pochi pesos, bancarelle di artigianato, …