venerdì 21 dicembre 2007

La notte più lunga

Ovvero il Solstizio Invernale, oggi, 21 Dicembre.

Una volta lo si festeggiava accendendo un fuoco ora lo si fà accendendo le luci e lo si chiama Natale per celebrare la nascita di Gesù 4 giorni dopo.

Dal 20 al 24 dicembre sembra che il Sole, nel suo moto apparente, si fermi (Solstitium significa “Sole fermo”): è quindi il momento del massimo declino dell’Astro. Il 24 sembra riprendere il suo cammino, ogni giorno un pò più verso l’alto fino al Solstizio Estivo. Una notte magica.

La stessa magia che ha unito tante popolazioni in festeggiamenti e celebrazioni durante la nostra storia:

3.600 anni fà veniva festeggiata in Persia la nascita di Mitra, figlio del Sole. In Egitto si ricordava la nascita di Osiride e di suo figlio Horo. In Babilonia si festeggiava il dio Tammuz, unico figlio della dea Istar rappresentata con il bimbo in braccio e con una aureola di dodici stelle attorno alla testa: l’icona della madre con il figlio neonato risale alla notte dei tempi ed ha sempre simboleggiato la Madre Terra che produce i suoi frutti. In Messico si festeggiava la nascita del dio Quetzalcoatl e nello Yucatan quella del dio Bacab. Anche il dio azteco Huitzilopoctli vede la luce durante questo periodo, mentre gli scandinavi festeggiavano la nascita del dio Freyr (celebrazione legata alla festa dello Yule). In Grecia nasceva Dionisio ed in Siria Adone.

Quello che unisce tutte queste celebrazioni è la speranza di un nuovo cammino fatto di prosperità, amore, salute. Un nuovo cammino che si incomincia a intraprendere insieme al sole che, dopo una apparente fermata, rincomincia a muoversi. Una festività insita nel nostro inconscio collettivo e che si perpetua anno dopo anno, millenio dopo millenio, di generazione in generazione, fatto di sogni, speranze e ritmi naturali che assumono vari nomi, simboli e tradizioni.

Io, d'altro canto, 12 mesi fà iniziai proprio durante questo periodo, un nuovo cammino scrivendo sulle pagine di questo blog dove ho potuto descrivere e trascrivere pensieri che ho colto intorno e dentro di me.

Auguro un Buon Solstizio a tutti Voi. Sostituite la parola Solstizio a seconda delle vostre credenze e tradizioni che tanto ci accomunano come uomini.

7 commenti:

  1. Buon Solstizio anche a te a alla tua compagna Andrea. Tutto vero quello che hai scritto!
    Bob.

    RispondiElimina
  2. che bello il sostizio d'inverno...con le sue nebbie!! mi piace tanto. Buona Yule a tutti :) Lucy

    RispondiElimina
  3. ciao andrea.bello il blog.ti va di fare uno scambio lonk.il mio blog è http://wwwblogdicristian.blogspot.com/ ciao.fammi sapere.

    RispondiElimina
  4. Un post bellissimo... Auguri anche a te ;)

    RispondiElimina
  5. @ Bob & Lucy grazie Tante

    @ Cris certo che si può fare.

    @ Gaia ringrazio anche a te per gli auguri.

    RispondiElimina
  6. Contraccambiamo auguri e felicità per l'anno nuovo, con nuove e bellissime avventure, che presto posterai, vero!? Hahaha
    BUon 2008!!!!
    Bob & Lù

    RispondiElimina
  7. Buon 2008...pieno di amore amicizia e felicità...by Sabrina!

    RispondiElimina