mercoledì 14 maggio 2008

L'insostenibile leggerezza dell'essere...

... sospeso tra l'ignoranza e l'indifferenza...

5 commenti:

  1. A me oltre all'aspetto ecologico, fa ridere anche l'aspetto economico.
    Qui imperversano le pubblicità di autovetture dalle prestazioni sportive mirabolanti, intanto un litro di benzina costa come un pistone di lambrusco, insomma, sembra di sentire la famosa orchestrina del Titanic che continua a suonare mentre la nave affonda, con la differenza che loro sapevano di affondare e qui invece fanno gli gnorri...

    Es wird etwas geschehen! (diceva Böll...)

    RispondiElimina
  2. ja... bella la barzelletta...
    ma seriamente non e' tanto bello. ho sentito dire che e' meglio se cominciamo a costruire una nuova arca. dovremmo?

    RispondiElimina
  3. Certo Diana! Con aria condizionata però! :D

    RispondiElimina
  4. Mi viene in mente Ferrara che scrive in un recente articolo che il problema della fame nel mondo è un falso problema perchè ci sono gli OGM... Il problema del surriscaldamento del pianeta non è un problema, tanto c'è l'aria condizionata!!!
    Continuiamo a ballare con l'orchestrina... ridiamo, scherziamo e facciamo finta che tutto va bene e poi vediamo come va a finire!!!
    GRRRRR.....
    Sono arrabbiata!!!

    RispondiElimina
  5. ...ad ogni problema, una -come dire?- soluzione?!?
    ;)

    RispondiElimina