domenica 13 luglio 2008

Sierra Gorda di Querétaro


La Sierra Gorda è un area montagnosa che si estende tra gli stati Messicani di Querétaro e Guanajuato. Presenta una grande varietà di flora e fauna ed è la più grande estensione boschiva dello stato di Querétaro. Qui si incontra la selva di piante tropicali caducifoglie più al nord del continente americano. L'area conserva una delle ultime aeree boschive mesofile ma anche ginepri e pini.


Questa grande varietà vegetale forma una gigantesca spugna verde che riceve in maniera diretta i venti umidi che soffiano dal Golfo del Messico. L'umidità filtrata dal medio ambiente nel sottosuolo alimenta i manti acquiferi.



Questi danno vita ai fiumi Escanela, Extoraz, Ayutla, Concá y Tancuilín, che formano parte della Valle del Pánuco che beneficiano regioni come San Luis Potosí, Veracruz y Tamaulipas.
I boschi di nebbia che si formano con questa umidità nella parte alta della sierra offrono paesaggi unici.


Con tanta flora a disposizione si è sviluppata una fauna altrettanto ricca e variegata. Nella Sierra Gorda vivono 650 tipi di Farfalle, 580 specie di vertebrati tra cui 323 specie di uccelli, 131 specie di mammiferi, 71 specie di rettili e 23 di anfibi.


In questa zona si possono trovare 6 specie di felini tra i quali puma e giaguari.


Per le sue varie altitudini (che variano dai 300 ai 3000 metri s.l.m.) e le diversità della sua biosfera insomma si possono incontrare incredibilmente nella Sierra Gorda, palme, cactus e pini, orsi neri americani, lontre e pappagalli verdi conosciuti come Guacamaya.

Il passo dell’uomo ha anche lasciato il suo segno.

Fù un regione popolata anticamente da popolazioni precolombiane quali Pames, Jonaces, Otomíes y Huastecos.

Testimonianze del loro passaggio sono i siti archeologici di Ranas, Toluquilla, Quirambal, El Cerrito e Tancama. In tutta la regione si trovano circa 500 siti archeologici.


Durante il periodo di conquista gli spagnoli fondarono le chiese missionarie Francescane di Jalpan, Concá, Landa, Tancoyol e Tilaco, le stesse che per importanza storica e architettonica furono dichiarate nel giugno del 2003 Patrimonio Culturale della Umanità.


In queste meravigliose zone, opera il "Grupo Ecologico Sierra Gorda".


Il Gruppo è nato nel 1987 da una iniziativa di alcuni abitanti del posto preoccupati per il deterioramento delle risorse naturali nella Sierra Gorda Queretana.

Il lavoro ventennale di queste persone, riconosciuto e premiato a livello mondiale in varie occasioni, ha permesso di creare una rete di sostenibilità all’interno delle comunità della zona che collaborano per uno sviluppo regionale basato, non solo nella protezione e nel ripristino delle risorse naturali, la protezione della foresta, dell'acqua, della terra e della bio diversità, ma anche nella partecipazione sociale attiva.

Infatti, il programma di formazione ambientale comunitaria del gruppo ecologico della Sierra Gorda, dà la possibilita ai 20 mila abitanti che vivono in queste aree, di partecipare attivamente al progetto attraverso una strategia basata sulla sostenibilità.

Il Gruppo Ecologico Sierra Gorda ha anche un Blog (Español)

Approfondimenti: Sierragorda (Español)

Le foto inserite sono dell'eccellente connazionale Fulvio Eccardi

4 commenti:

  1. Che pace infondono le immagini delle foto e del video.

    RispondiElimina
  2. io vado fierissima della sierra gorda : )
    speriamo che anche lo sviluppo umano ci sia.

    RispondiElimina
  3. Il puma è sempre stato tra i miei preferiti. :))

    RispondiElimina
  4. Ma che meraviglia, Andrea! Natura e Archeologia...ecco io in un posto così ci vivrei tranquillamente. Grazie per l'informazione perchè di questo luogo non conoscevo proprio nulla...e grandissimi quelli del Gruppo Ecologico!!!
    Ciao,
    un abbraccio.

    RispondiElimina