Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2009

Rarámuris... quelli con i piedi leggeri

I Tarahumaras o Rarámuris il cui significato è piedi leggeri o corridori a piedi (da rara=piede e muri=correre), sono un popolo indigeno che abita nelle montagne della Sierra Madre occidentale, nello stato Messicano di Chihuahua.[1]
L'estensione totale che occupa questo vasto territorio è di circa 60.000 chilomentri quadrati, un quinto dell'estensione territoriale dell'Italia. Una zona impervia, di difficile accesso caratterizzata da una serie di canyon impressionanti con dislivelli che possono variare dai 1500 ai 2400 metri sul livello del mare.

Durante l'inverno, nella parte alta della sierra, si registrano abbondanti nevicate con temperature che possono scendere fino ai 20 gradi sotto zero. In contrasto, dentro i canyon, il clima è tropicale con temperature che possono arrivare fino ai 50 gradi nei mesi più caldi. La popolazione dei Tarahumaras oscilla tra i 15.000 e 65.000 individui. Uno dei più recenti e confidabili censimenti parla di approssimativamente 45.000 …

Faber

"Io mi ritengo religioso e la mia religiosità consiste nel sentirmi parte di un tutto, anello di una catena che comprende tutto il creato e quindi nel rispettare tutti gli elementi, piante e minerali compresi, perchè, secondo me, l'equilibrio è dato proprio dal benessere diffuso in ciò che ci circonda. La mia religiosità non arriva a ricercare il principio, che tu voglia chiamarlo creatore, regolatore o caos non fa differenza. Però penso che tutto quello che abbiamo intorno abbia una sua logica e questo è un pensiero al quale mi rivolgo quando sono in difficoltà, magari dandogli i nomi che ho imparato da bambino, forse perchè mi manca la fantasia per cercarne altri"*

Fabrizio De André
(Genova, 18 febbraio 1940 – Milano, 11 gennaio 1999)

* da" Cantico per i diversi",
intervista a cura di Roberto Cappelli,
"Mucchio Selvaggio", settembre 1992