mercoledì 10 novembre 2010

A volte ritorna

Uff... quanti mesi senza scrivere in queste pagine. Di cose ne sono accadute e tante dallo scorso aprile, mese in cui postai per l'ultima volta. Con piacere noto che gli articoli di Per la Terra sono costantemente letti da un gran numero di persone nonostante siano passati quasi 4 anni dalla sua nascita. I Problemi più duri del nostro pianeta, le Costruzioni in adobe, il Tour della Baja California Sur e Fivefingers sono i post più letti in assoluto. Mi fà molto piacere avere aiutato persone in cerca di informazioni.
D'altro canto questo 2010 è un anno molto intenso per me, ricco di emozioni e cambiamenti. Ho iniziato una nuova avventura che getta un pò le basi per un progetto che abbiamo in mente io e Perla.
Stò organizzando durante i fine settimana attività outdoors (Trekking, Mountain Bike, Corsa) che permettono alla gente di conoscere la bellezza dei luoghi che caratterizzano Querétaro. In un paese ancora lontano da questo tipo di cultura è una sfida aperta ma devo dire che sono soddisfatto dei risultati ottenuti fino ad ora.


La Poderosa con il mio nuovo ufficio :D

Per me è un grandissima occasione per conoscere luoghi e persone con cui compartire parte della vita. Una esperienza quindi che mi aiuta a capire meglio il territorio rispettandolo.

Non ho dedicato tempo a questo blog ma non ho mai pensato di abbandonarlo o di chiuderlo anche perchè, come menzionavo prima, gli articoli che ho scritto in questi 4 anni sono stati e saranno utili a molte persone.

Questo blog è essenzialmente nato come inno alla terra e alle anime che la popolano ma in questo momento più di scrivere su queste pagine sento la necessità di cantare questo inno agendo all'esterno. Se sentirò la necessità di scrivere altri post in questo blog non esiterò comunque a farlo!
A presto...

13 commenti:

  1. Ciao Andrea,
    che bell'ufficio che hai. Te lo invidio!!!
    Auguri per l'avvio della tua nuova, interessantissima attività. Sono certa che andrà benissimo. L'idea è ottima e interessante e non ci sono ragioni che non possa funzionare anche in Messico.
    Sono contenta di risentirti.
    Un abbraccio d'oltreoceano
    Francesca

    RispondiElimina
  2. Paisano, en buena hora!!

    Il tuo ufficio mi sembra molto spazioso, approvo incondizionatamente la scelta dell'arredo e dei colori.

    Se anche non scrivi, almeno butta qualche foto su flickr o dove preferisci.

    Ecchediamine.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Paisano tempo fà ti commentai che butto qualche foto sul Facebook :D

    RispondiElimina
  4. Ah ma allora lo fai apposta, lo sai che sono allergico a feisbucc! ;-)

    RispondiElimina
  5. Quando vieni in Messico Paisano?

    RispondiElimina
  6. Quien sabe paisano, mi sarebbe piaciuto venire quest'anno ma poi tra il trasloco dell'ufficio, la ristrutturazione e i conti da pagare è stato impossibile. Aggiungiamoci pure che la situazione è un po' così, bah, stiamo rimandando senza sapere bene quando verrà finalmente il giorno. Curiosamente da quando smisi di viaggiare quattro volte all'anno, son sempre venuto negli anni dispari...
    Vedremo se sarà la volta buona, 4 anni di assenza possono bastare.

    RispondiElimina
  7. Bene, a Querétaro ogni 1º sabato del mese (dicembre è l'ultimo mese) organizzano un mercato di prodotti tipici locali... ti procuro la famosa marmellata al chile con scadenza anno dispari. Che sapore la vuoi?

    RispondiElimina
  8. Rigorosamente di arance!

    Doppio slurp :-)

    Speriamo che dagli anni dispari non si passi direttamente ai numeri primi...

    PS: mi devo procurare le arance, ho i miei chiles habaneros autarchici che attendono di essere sacrificati nella marmellata...

    RispondiElimina
  9. Arance! Benissimo! Allora proverò a cercarla tra le bancarelle dei prodotti tipici ;)

    RispondiElimina
  10. Come procede l'esperimento Andrea?

    RispondiElimina
  11. Scusa per la tardanza NYC... l'esperimento prosegue bene... il gruppo cresce di volta in volta :)

    RispondiElimina