martedì 22 gennaio 2013

Cañon del Paraiso

Questa è stato il primo trail della Sierra Gorda tracciato da me nel 2011 insieme ai consigli di alcuni amici. La porta d'entrata verso l'area protetta della Sierra Gorda. Il Cañon del Paraiso, situato nel municipio di Peñamiller, è un canyon attraversato dal Río Extoraz. Due alte pareti fanno di questo canyon un luogo suggestivo, un oasi in mezzo a questo semideserto caratterizzato da Biznagas e da montagne che solcano labirinti. Ed è proprio in questi labirinti che durante la prima spedizione io ed un gruppo di amici ci siamo persi dovendo rinunciare all'itinerario originale per questione di tempo. Analizzando meglio successivamente la mappa mi sono reso conto che la traccia era quella giusta per completare il circuito di 23 km. Così nella spedizione successiva sono riuscito a completare il trail del Cañon del Paraiso. Ora a distanza di questi 2 anni il Cañon è visitato da più persone che con mountain bike o semplicemente camminando o correndo attraversono questa meraviglia naturale. La scorsa domenica eravamo 33 persone che con le nostre biciclette siamo riusciti a condividere molte emozioni.
Il punto di partenza si trova lungo la 120 nel paese di Peña Blanca. Successivamente si passa per la Higuera tra i giochi d'ombre e luce che proiettano le montagne sul nostro cammino durante la prima mattinata. Incominciando ad inoltrarsi in mezzo ai canyon si arriva a Adjuntas e per un passo, vertiginoso e suggestivo per sua la vista dall'alto del canyon, si arriva a La Laja. Da qui uno può scendere nel canyon tramite due scale di ferro. Riprendendo il cammino si riscende ancora una volta al fiume Extoraz per poi risalire su fino a una piccola grotta proseguendo fino al punto di partenza, Peña Blanca.


 







Biznagas
























martedì 15 gennaio 2013

La Rochera

"Il mondo visibile non è più realtà
e il mondo invisibile non è più un sogno."

La scorsa domenica è toccato alla montagna della Rochera e alla sua antenna metereologica riceverci. Una di quelle salite che in meno di 3 km ti portano da 2370 fino a 2700 metri di altezza lasciandoti senza fiato e forze. Il tragitto totale di 45 km è passato per le località del Nabo, Mompaní, San Miguelito, Estancia de la Rochera, Cerro Colorado, El Huerto de la Toma, San Isidro el Viejo, Rancho Milagro. Comunità che si trovano nei dintorni di dove vivo. Non è la prima volta che salgo su questa montagna da dove si può vedere praticamente tutto il municipio di Querétaro e gran parte dello stato di Guanajuato. 
Quando comprai la mia prima mountain bike, San Miguel de Allende e La Rochera, sono stati i primi obiettivi, i primi desideri di esplorazione. Ed è per questo motivo che ogni volta che scalo la faticosa salita della Rochera mi vengono in mente i miei sogni divenuti realtà...


 





sabato 12 gennaio 2013

Prima pedalata 2013

La prima pedalata di questo nuovo anno l'ho voluta fare nella Sierra Gorda visitando uno dei miei luoghi preferiti: la montagna della Media Luna. Questa volta ho voluto collegare Cuatro Palos con el mirador della Media Luna. Partendo dalla comunità della Quebradora con altri 8 compagni di bici ci siamo diretti a Cuatro Palos dove abbiamo iniziato una discesa molto tecnica con panorami mozzafiato resi ancora più adrenalinici dal precipizio che si trovava a pochi centimetri dalle nostre ruote. Lungo il tragitto abbiamo incontrato delle cave dove vengono estratti minerali. Il tratto che collega Cuatro Palos al mirador della Media Luna non è molto lungo, non arriva ai 4 km, però per la sua difficoltà lo riusciamo a fare in quasi 2 ore. La vista dal mirador della Media Luna è altrettanto magnifica come quella di Cuatro Palos. Ampi spazi che fanno apprezzare la diversità di questo luogo in un area raggruppata tra i 2700 e 1000 mslm, tra pini e cactus, querce e agavi. Tra boschi e semideserto.
Il gruppo a questo punto si divide. Sei preferiscono proseguire fino a Bucareli. Io e altri 2 amici decidiamo di ritornare a Cuatro Palos per scoprire un altro cammino che ci condurrà al Derramadero e di seguito al punto iniziale della Quebradora. La salita fino a Cuatro Palos è faticosissima. Praticamente i 4 km sono stati fatti spingendo e caricando la bici in spalla. In alcuni tratti si procedeva fermandosi ogni 15-30 metri per la stanchezza, il caldo e l'altezza. Pero alla fine in poco più di due ore siamo riusciti a ritornare a Cuatro Palos. Qui troviamo Cirilo un amico che vive a pochi chilometri da qui e che in alcune occasioni ci ha fatto da guida e ospitato. Salutando Cirilo riprendiamo il cammino con una discesa che ci condurra al Derramadero. Questa volta il tragitto non è tecnico come il precedente e si passa per un meraviglioso bosco e tratti di terra rossa che ricorda Moab completamente pedalando. Passiamo per Mastranto, Joya del Derramadero felici e ricompensati dopo la difficile salita. La giornata si conclude alla Quebradora con grande soddisfazione per avere conosciuto due nuovi cammini. Un buon modo per iniziare questo 2013.

Buon anno!